StaRUG: l’incaricato della ristrutturazione


Nomina dell’incaricato della ristrutturazione solo se il debitore non è insolvente

La nomina dell’incaricato della ristrutturazione è possibile solo ove il debitore non sia insolvente, vale a dire non versi nell’impossibilità di fare fronte ad obblighi di pagamento scaduti, e non si trovi in una situazione di sovraindebitamento, quindi fino a quando non sussista in capo al debitore l’obbligo di proporre istanza di fallimento in proprio. Il mero rischio di insolvenza imminente (ma non ancora attuale), non è, invece, ostativo alla nomina di un incaricato della ristrutturazione.

Nomina d’ufficio dellincaricato della ristrutturazione

L’incaricato della ristrutturazione (necessario) viene nominato d'ufficio ai fini della protezione dei creditori ove il piano di ristrutturazione sospenda il pagamento di crediti o intervenga su diritti di creditori che non sono in grado di difendere in proprio i loro interessi, quindi in particolare quando si tratta di consumatori o piccole e medie imprese, § 73 c. 1 n. 1 StaRUG.

Inoltre l’incaricato della ristrutturazione deve essere nominato in particolare (i) quando il debitore ha chiesto, ai sensi del § 49 StaRUG, la sospensione delle procedure esecutive per la (quasi) totalità dei creditori, § 73 c. 1 n. 2 StaRUG o (ii) quando è necessario vigilare sull’adempimento degli obblighi assunti dal debitore nell’ambito del piano, § 73 c. 1 n. 3 StaRUG.

Infine la nomina viene effettuata anche quando risulta che l'obiettivo di ristrutturazione può essere raggiunto solo contro la volontà dei creditori, ovvero nell’ambito di un cosiddetto cram down ai sensi del § 26 StaRUG (§ 73 c. 2 primo perido StaRUG)

La nomina dell’incaricato della ristrutturazione quale esperto del Tribunale

Ai sensi del § 73 c. 3 StaRUG, l’incaricato della ristrutturazione (necessario) può anche essere nominato in qualità di esperto; in particolare, al fine di valutare su incarico del -Tribunale se sussistono le condizioni per l’omologa del piano di ristrutturazione (§§ 63 ss StaRUG).

Chi può essere nominato quale incaricato della ristrutturazione?

Il Tribunale di ristrutturazione nomina una persona fisica, idonea (in particolare esperta in materia di ristrutturazione) e indipendente rispetto ai creditori e al debitore quale incaricato della ristrutturazione.

I compiti e doveri dell’incaricato della ristrutturazione

I compiti e doveri dell’incaricato della ristrutturazione sono regolati nel § 76 StaRUG:

  • obbligo di comunicazione (comma 1) del verificarsi delle circostanze di cui al § 33 StaRUG che giustificano la revoca della procedura ristrutturazione (in particolare: istanza di fallimento);
  • funzione direttiva, se nominato per la protezione dei creditori (comma 2) per quanto riguarda il voto sul piano di ristrutturazione;
  • in caso di specifico incarico formulato da parte del Tribunale: (i) vigilanza in relazione alla situazione economica ed alle attività gestorie del debitore (ii) ricezione ed esecuzione di pagamenti;
  • obbligo di verifica della sussistenza dei presupposti per la sospensione delle procedure esecutive ai sensi del § 49 StaRUG, in particolare con riferimento alle circostanze che giustificano la richiesta di revoca di detta sospensione.

Obbligo di informazione in capo al debitore

Affinché l’incaricato della ristrutturazione possa svolgere i propri compiti, il debitore è tenuto a fornirgli le informazioni necessarie e permettergli di ispezionare i libri e i documenti dell´impresa, § 76 c. 5 StaRUG.

Controllo, revoca e responsabilità dell’incaricato della ristrutturazione

Ai sensi dell'articolo 75 (1) StaRUG, l’incaricato della ristrutturazione è soggetto al controllo del Tribunale di ristrutturazione e può essere revocato d'ufficio per giusta causa (articolo 75 (2) StaRUG); in caso di violazione di doveri, l’incaricato della ristrutturazione risponde dei danni che ne conseguono, § 75 c. 4 StaRUG.

L’incaricato della ristrutturazione facoltativo

L’incaricato della ristrutturazione facoltativo, nominato su richiesta, svolge funzione di assistenza in sede di gestione della crisi e ha il compito primario di promuovere le trattative tra le parti coinvolte.

Il tribunale nomina un incaricato della ristrutturazione facoltativo su richiesta

  • del debitore o
  • di un gruppo di creditori che rappresentano il 25% dei diritti di voto nell’ambito di una classe del piano, a condizione, tuttavia, che dichiarino l’impegno ad  assumerne i relativi costi.

Ai sensi del § 79 StaRUG, l’incaricato della ristrutturazione facoltativo assiste il debitore e i creditori in sede di negoziazione e preparazione del piano di ristrutturazione.

Ai sensi dell'articolo § 77 c. 2 StaRUG, in sede di istanza di nomina è facoltà dell’istante richiedere che all’incaricato della ristrutturazione facoltativo vengano assegnati uno o più dei compiti ai sensi del § 76 StaRUG.

Avvocato, Rechtsanwalt Alessandro Honert

Altre newsletter su StaRUG sono disponibili su https://www.schultze-braun.de/newsroom/newsletter/internationales/


Subscribe to newsletter

Our experts will be happy to provide you with information on legal and tax advice, restructuring and insolvency administration. Would you like to receive regular information on interesting legal and tax developments?

Subscription


Editors
Schultze & Braun GmbH & Co. KG
Eisenbahnstr. 19-23, 77855 Achern/Germany
Phone: +49 7841 708-0
Fax: +49 7841 708-301
www.schultze-braun.de/en/

Redaktion
Susanne Grefkes, Schultze & Braun GmbH & Co.KG,
Eisenbahnstr. 19-23, 77855 Achern/Germany
Phone: +49 7841 708-0
Fax: +49 7841 708-301
Email: SGrefkes@remove.this.schultze-braun.de

You can object at any time and in any form to storage and use of your data for marketing purposes.

Imprint   Data Protection   Disclaimer